Whitney Houston

  • 9 Replies
  • 1284 Views

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline LunaCielo

  • *
  • Hoaxer
  • Posts: 393
  • I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...
    • Show only replies by LunaCielo

Whitney Houston

  • on: February 13, 2012, 06:31:33 AM
 :-\

Cosa è successo a Whitney Huston?

feb 13

Pubblicato da neovitruvian

Crescendo durante il periodo d’oro di Whitney Houston, osservarne la caduta e ieri la prematura morte, è stato difficile. Dotata della voce probabilmente più potente che l’intero settore musicale abbia mai sentito e con una personalità fiera e decisa, Whitney era l’archetipo della diva pop. La sua canzone I Will Always Love You è la canzone perfetta per il giovane che vuole dimostrare il suo talento.

Purtroppo, il detto “Più brucia la candela, più velocemente si consuma” calza alla Huston fin troppo bene. La ragazza venne scoperta mentre cantava nel coro della chiesa e continuò la sua carriera diventando l’artista femminile più premiata di tutti i tempi, alla fine discese in un inferno di droghe, abusi e traumi. Dopo aver appreso della sua morte, mi sono subito ricordato una particolare intervista che mi ha particolarmente inquietato. Fu la lunga intervista che concesse a Oprah nel 2009, dove descrisse i suoi abusi di stupefacenti e il suo rapporto tumultuoso con Bobby Brown. Mentre le sue parole erano inquietanti, era il suo contegno che mi impressionava. La personalità da diva era sparita. Il fuoco nei suoi occhi non c’era più. Semplicemente non era la stessa persona che vidi durante gli anni ’90. Quando salì sul palco per cantare il suo nuovo singolo, la voce celeste che ci aspettavamo era sparita. Sembrava che la sua anima le fosse stata risucchiata.

Guardandola discutere con Oprah, continuavo a chiedermi: “Cosa diavolo è successo a Whitney?” La maggior parte delle persone avrebbe immediatamente risposto “droghe”. Avevo però la strana sensazione che ci fosse qualcosa in più. I suoi occhi tradivano un profondo trauma psicologico e persino spirituale. Marijuana e cocaina, le due droghe di cui ha ammesso l’utilizzo, non trasformano le persone in quel modo. Anche se si fosse fatta di crack o di qualsiasi altra droga, c’era qualcosa nei suoi occhi e sentì che Whitney stava tenendo nascosta la vera causa della sua rovina. Mi chiesi: era per caso sotto il controllo mentale? Erano coinvolti strani rituali, magia nera o altro? Che il suo contratto con “le forze invisibili” fosse scaduto?” Bobby Brown fu il suo handler? Questa parte dell’intervista di Oprah mi ha particolarmente colpito e, quando ho appreso della sua morte mi è subito venuta in mente:

Oprah: Pensavi che stesse succedendo qualcosa di particolare in quei giorni “tossici” in cui te ne stavi seduta per ore se non per giorni?

Whitney: C?erano delle volte in cui lui (Bobby Brown) distruggeva le cose, spaccava vetri in casa. Avevamo un ritratto gigante di me lui e nostra figlia. Ha ritagliato la mia testa dall’immagine. Cose del genere. E pensai: “Questo è veramente strano.” Immaginai che tagliarmi la testa in una foto del genere non fosse proprio normale. Questo fu un segno.

C’erano poi altre cose, iniziò a dipingere occhi nel mio letto. Solo occhi. Occhi malvagi che guardavano in ogni punto della stanza.
Oprah: Iniziò a dipingere sui muri?

Whitney: Già. Sui tappeti. Sulle pareti. Sulle ante dell’armadio. Se aprivo una porta, ci sarebbe stata sicuramente una foto. Allora le tenevo chiuse ma le immagini di occhi erano ovunque. Fu davvero strano. …

Marijuana e cocaina possono far fare cose folli, ma questo tipo di comportamento è sintomatico di qualcosa di ben più profondo. Il ritaglio delle teste e gli occhi “malvagi” sono due ossessioni delle vittime del controllo mentale (e / o di persone spiritualmente disturbate).Qualunque sia il caso, qualcosa di terribile è successo a Whitney Houston negli anni successivi il suo successo. Ma che cosa? Qual è stato il ruolo di Bobby Brown? Difficile da dire. Nella stessa intervista di Oprah, Whitney descrisse i tentativi della madre di salvarla.

Whitney: Disse: “Non ne vale la pena.” “Se ti muovi, Bobby, [lo sceriffo] butterà giù. Non muoverti.” Bobby se ne stava li spaventato.

“Bene. Facciamolo. Non voglio lasciarti andare. Non ti voglio lasciare a Satana. Voglio la mia figlia indietro. Voglio che torni. Voglio vedere quel bagliore nei suoi occhi. Voglio vedere la bambina che ho cresciuto. Perchè non la ho allevata in questo modo. Quindi fai la tua scelta qui ed ora perché ho un’ingiunzione del tribunale che dice che te ne devi andare. “…

Ora, il giorno prima “della notte più importante della musica”, Whitney è stata trovata morta in circostanze strane (apparentemente annegata nella vasca da bagno), all’età di 48 anni. Come al solito, le droghe vengono menzionate come causa della morte. Tuttavia, come nel caso di Michael Jackson, Amy Winehouse e tanti altri, l’indagine sarà probabilmente un lungo processo noioso, pieno di dichiarazioni vaghe e molte contraddizioni. Ci sono già segnalazioni di Whitney vista in condizioni poco sobrie alcune ore prima della morte.

“In primo luogo ha fatto visita a Brandy, Monica, e Clive Davis al pre grammy, in cui un giornalista del Los Angeles Times la descrive visibilmente gonfia, spettinata con abiti inguardabili e non proprio sobria “Secondo il Times, quando la Houston non stava gesticolando selvaggiamente per Brandy e Monica – che stavano preparando un duetto – girovagava per la lobby dell’hotel senza meta o nei terreni dello stesso. Secondo quanto riferito, gli ospiti avrebbero chiamato la sicurezza dell’hotel per i suoi strani comportamenti.

La Huston giovedì si era ridotta anche peggio. Quella sera, partecipò ad una festa presenziata da Kelly Price al Tru nightclub di Hollywood. Uscendo dal locale, sembrava ubriaca, e delle inquadrature alle gambe sembravano mostrare delle striature insanguinate sulle sue gambe, insieme a dei graffi sui polsi. “
- http://music.yahoo.com/blogs/stop-the-presses/blood-sweat-dishevelment-whitney-houston-tumultuous-final-days-144148765.html

Nonostante la sua morte, al quarto piano del Beverly Hilton Hotel, il tradizionale pre-Grammy show, con il suo glamour e sfarzo, ha avuto luogo nello stesso posto. Come si dice nel mondo dello spettacolo, “the show must go on”. Lo spettacolo andrà comunque avanti e sinceramente sono un pò reticente nel vedere il tributo che l’industria musicale le riserverà. Se Michael Jackson e Amy Winehouse sono esempi attendibili e coerenti, coloro che cadono dalla grazia dell’industria musicale non ottengono un tributo appropriato … ma una celebrazione del loro sacrificio.

 WTF??

Fonte



I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...

Offline applehead250609

  • *
  • Hoaxer
  • Posts: 2615
    • Show only replies by applehead250609

Re: Whitney Houston

  • on: February 13, 2012, 06:49:47 AM
:-\

Cosa è successo a Whitney Huston?

feb 13

Pubblicato da neovitruvian

Crescendo durante il periodo d’oro di Whitney Houston, osservarne la caduta e ieri la prematura morte, è stato difficile. Dotata della voce probabilmente più potente che l’intero settore musicale abbia mai sentito e con una personalità fiera e decisa, Whitney era l’archetipo della diva pop. La sua canzone I Will Always Love You è la canzone perfetta per il giovane che vuole dimostrare il suo talento.

Purtroppo, il detto “Più brucia la candela, più velocemente si consuma” calza alla Huston fin troppo bene. La ragazza venne scoperta mentre cantava nel coro della chiesa e continuò la sua carriera diventando l’artista femminile più premiata di tutti i tempi, alla fine discese in un inferno di droghe, abusi e traumi. Dopo aver appreso della sua morte, mi sono subito ricordato una particolare intervista che mi ha particolarmente inquietato. Fu la lunga intervista che concesse a Oprah nel 2009, dove descrisse i suoi abusi di stupefacenti e il suo rapporto tumultuoso con Bobby Brown. Mentre le sue parole erano inquietanti, era il suo contegno che mi impressionava. La personalità da diva era sparita. Il fuoco nei suoi occhi non c’era più. Semplicemente non era la stessa persona che vidi durante gli anni ’90. Quando salì sul palco per cantare il suo nuovo singolo, la voce celeste che ci aspettavamo era sparita. Sembrava che la sua anima le fosse stata risucchiata.

Guardandola discutere con Oprah, continuavo a chiedermi: “Cosa diavolo è successo a Whitney?” La maggior parte delle persone avrebbe immediatamente risposto “droghe”. Avevo però la strana sensazione che ci fosse qualcosa in più. I suoi occhi tradivano un profondo trauma psicologico e persino spirituale. Marijuana e cocaina, le due droghe di cui ha ammesso l’utilizzo, non trasformano le persone in quel modo. Anche se si fosse fatta di crack o di qualsiasi altra droga, c’era qualcosa nei suoi occhi e sentì che Whitney stava tenendo nascosta la vera causa della sua rovina. Mi chiesi: era per caso sotto il controllo mentale? Erano coinvolti strani rituali, magia nera o altro? Che il suo contratto con “le forze invisibili” fosse scaduto?” Bobby Brown fu il suo handler? Questa parte dell’intervista di Oprah mi ha particolarmente colpito e, quando ho appreso della sua morte mi è subito venuta in mente:

Oprah: Pensavi che stesse succedendo qualcosa di particolare in quei giorni “tossici” in cui te ne stavi seduta per ore se non per giorni?

Whitney: C?erano delle volte in cui lui (Bobby Brown) distruggeva le cose, spaccava vetri in casa. Avevamo un ritratto gigante di me lui e nostra figlia. Ha ritagliato la mia testa dall’immagine. Cose del genere. E pensai: “Questo è veramente strano.” Immaginai che tagliarmi la testa in una foto del genere non fosse proprio normale. Questo fu un segno.

C’erano poi altre cose, iniziò a dipingere occhi nel mio letto. Solo occhi. Occhi malvagi che guardavano in ogni punto della stanza.
Oprah: Iniziò a dipingere sui muri?

Whitney: Già. Sui tappeti. Sulle pareti. Sulle ante dell’armadio. Se aprivo una porta, ci sarebbe stata sicuramente una foto. Allora le tenevo chiuse ma le immagini di occhi erano ovunque. Fu davvero strano. …

Marijuana e cocaina possono far fare cose folli, ma questo tipo di comportamento è sintomatico di qualcosa di ben più profondo. Il ritaglio delle teste e gli occhi “malvagi” sono due ossessioni delle vittime del controllo mentale (e / o di persone spiritualmente disturbate).Qualunque sia il caso, qualcosa di terribile è successo a Whitney Houston negli anni successivi il suo successo. Ma che cosa? Qual è stato il ruolo di Bobby Brown? Difficile da dire. Nella stessa intervista di Oprah, Whitney descrisse i tentativi della madre di salvarla.

Whitney: Disse: “Non ne vale la pena.” “Se ti muovi, Bobby, [lo sceriffo] butterà giù. Non muoverti.” Bobby se ne stava li spaventato.

“Bene. Facciamolo. Non voglio lasciarti andare. Non ti voglio lasciare a Satana. Voglio la mia figlia indietro. Voglio che torni. Voglio vedere quel bagliore nei suoi occhi. Voglio vedere la bambina che ho cresciuto. Perchè non la ho allevata in questo modo. Quindi fai la tua scelta qui ed ora perché ho un’ingiunzione del tribunale che dice che te ne devi andare. “…

Ora, il giorno prima “della notte più importante della musica”, Whitney è stata trovata morta in circostanze strane (apparentemente annegata nella vasca da bagno), all’età di 48 anni. Come al solito, le droghe vengono menzionate come causa della morte. Tuttavia, come nel caso di Michael Jackson, Amy Winehouse e tanti altri, l’indagine sarà probabilmente un lungo processo noioso, pieno di dichiarazioni vaghe e molte contraddizioni. Ci sono già segnalazioni di Whitney vista in condizioni poco sobrie alcune ore prima della morte.

“In primo luogo ha fatto visita a Brandy, Monica, e Clive Davis al pre grammy, in cui un giornalista del Los Angeles Times la descrive visibilmente gonfia, spettinata con abiti inguardabili e non proprio sobria “Secondo il Times, quando la Houston non stava gesticolando selvaggiamente per Brandy e Monica – che stavano preparando un duetto – girovagava per la lobby dell’hotel senza meta o nei terreni dello stesso. Secondo quanto riferito, gli ospiti avrebbero chiamato la sicurezza dell’hotel per i suoi strani comportamenti.

La Huston giovedì si era ridotta anche peggio. Quella sera, partecipò ad una festa presenziata da Kelly Price al Tru nightclub di Hollywood. Uscendo dal locale, sembrava ubriaca, e delle inquadrature alle gambe sembravano mostrare delle striature insanguinate sulle sue gambe, insieme a dei graffi sui polsi. “
- http://music.yahoo.com/blogs/stop-the-presses/blood-sweat-dishevelment-whitney-houston-tumultuous-final-days-144148765.html

Nonostante la sua morte, al quarto piano del Beverly Hilton Hotel, il tradizionale pre-Grammy show, con il suo glamour e sfarzo, ha avuto luogo nello stesso posto. Come si dice nel mondo dello spettacolo, “the show must go on”. Lo spettacolo andrà comunque avanti e sinceramente sono un pò reticente nel vedere il tributo che l’industria musicale le riserverà. Se Michael Jackson e Amy Winehouse sono esempi attendibili e coerenti, coloro che cadono dalla grazia dell’industria musicale non ottengono un tributo appropriato … ma una celebrazione del loro sacrificio.

 WTF??

Fonte

Thank you Luna for this article  bearhug .
What was with the last part about the tribute  :shock: ,celebrazione del loro sacrificio  WTF?? ????

Offline LunaCielo

  • *
  • Hoaxer
  • Posts: 393
  • I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...
    • Show only replies by LunaCielo

Re: Whitney Houston

  • on: February 13, 2012, 08:33:32 AM
Ciao!...

Celebrazione del loro sacrificio=

quando il controllo degli Illuminati perde vigore a causa delle ribellioni dei controllati, arriva la PUNIZIONE per la vittima che deve essere MONITO per tutti gli altri controllati, e occulta MINACCIA  per tutti coloro che hanno capito il simbolismo e vorrebbero lottare contro.

I "tributi" che arrivano per salutare l'artista "fatto morire" vengono stimolati dagli Illuminati che controllano le industrie cinematografiche ed appaiono veri e propri "riti" celebrativi NON per il talento individuale perduto, ma PER le loro oscure divinità perché hanno messo a tacere chi si stava rivelando pericoloso e non contribuiva più all'indottrinamento delle menti giovani che seguono la musica in generale ma soprattutto il rock-pop ecc.

Saremo bombardati da vecchie interviste, short film, apparizioni datate nel tempo, tutto servirà per aprire emotivamente il cuore e la mente di milioni di persone e sublimare ALTRI messaggi, non certo la RICERCA DELLA VERITA'
E' orribile, e c'è molto di più

 smiley_spider

Un abbraccio  bearhug
« Last Edit: February 13, 2012, 08:42:09 AM by LunaCielo »



I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...

Offline LunaCielo

  • *
  • Hoaxer
  • Posts: 393
  • I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...
    • Show only replies by LunaCielo

Re: Whitney Houston

  • on: February 13, 2012, 09:26:30 AM
 smiley_spider


MTV Video Music Awards 2009
Dal dramma inaspettato a spettacoli sconvolgenti, l’MTV Video Music Awards 2009 riuscì ancora una volta a far parlare di sè.Ciò che però la gente si è “persa” sono i contenuti occulti di questo spettacolo. L’evento televisivo è stato in realtà una cerimonia occulta su larga scala, completa di un’iniziazione, una preghiera e anche un sacrificio di sangue. Vedremo il simbolismo che è apparso durante lo show.

Gli MTV Video Music Awards si sono spesso inseriti in contesti strani e oscuri, e si sono dimostrati contenere alcune simbologie occulte. La versione di quest’anno, tuttavia, si superò. Lo spettacolo lasciò la maggior parte delle persone dubbiose sul cosa non andasse con Kanye West o interdette cercando di calcolare la follia della performance di Lady Gaga. L’unico modo per comprendere appieno il significato dietro quelle prestazioni è quello di guardare il tutto tramite gli insegnamenti esoterici. Il fatto è che tutto lo spettacolo di premiazione ripropone rituali massonici comuni e li sbatte in faccia al pubblico di tutto il mondo.

Il VMA di quest’anno è stato molto diverso dagli altri spettacoli dove si premiano le stars. Si sono concentrati su un numero molto limitato di artisti (Beyonce, Taylor Swift, Lady Gaga), ignorando molti altri che avevano altrettanto successo. Gli artisti “scelti” diventano “personaggi” della cerimonia dei VMA e recitano nei diversi rituali. Tutto ciò potrebbe sembrare del tutto sconsiderato per il telespettatore medio di MTV, ma chi conosce le pratiche degli ordini occulti (come la massoneria)può facilmente decodificare i riferimenti ai riti sacri. Esistono numerosi tipi di rituali, dai più nobili ai più malvagi, che sono sempre esistiti nella storia. I VMAs sono stati decisamente ispirati da quelli più oscuri, con cerimonie che sconfinano abbondantemente nel satanico. Diamo un’occhiata a quei rituali.

PAROLE DI SAGGEZZA DALLA GRANDE SACERDOTESSA

Madonna mentre recita il suo sermone

Madonna,la sacerdotessa dell’industria musicale, l’”anziana” riverita di MTV, apre lo show con una solenne elogio per Michael Jackson. Ha ammesso di non conoscerlo o avere contatti con lui, ma ha comunque scelto di rendergli omaggio. Madonna è una ben nota e pubblicizzata adepta della Kaballah, la scuola esoterica dell’ebraismo, che è studiata dagli ordini più occulti. Il rabbino Ariel Bar Tzadok ha spiegato come usa (o abusa) del simbolismo della Kaballah nella sua musica:

“Ho scoperto che il famoso interesse di Madonna per il misticismo sacro ebraico ha preso una piega interessante. Nel suo video musicale per la colonna sonora del nuovo film di James Bond, la “material girl” di cui si ha passata memoria si trasforma in una “Kabbalah girl.” A parte la tradizionale  miscela di musica e sensualità, in questo video si vede Madonna con un tatuaggio riportante un Sacro Nome nella Kabbalah sulla spalla destra. I tatuaggi, sono una pratica vietata dalla legge della Torà, tanto più nella Kabbalah. E’ probabile che il tatuaggio non fosse permanente, ma comunque, qualsiasi espressione con cui si sottolinea un atto proibito è di per sé vietata. Purtroppo, l’abuso di Madonna della Kabbalah e della tradizione della Torah ebraica non si ferma qui.

Più avanti nel video si vede Madonna che fa passare delle cinghie di cuoio intorno al suo braccio sinistro nello stesso modo e stile dei sacri tefillin che sono indossati dagli uomini religiosi ebrei. E’ evidente che l’avvolgimento delle cinghie attorno al braccio è fatto nello stile ortodosso della Torah. Questo atto è sacrilego “.

-Rabbino Ariel Bar Tzadok, Madonna Kabbalah – Non Kosher http://www.koshertorah.com/PDF/madonna 20kabbalah.pdf%

Il tributo di Madonna è incentrato sul fatto che MJ fosse “ultraterreno” e “un re”, ma ha anche insistito sul fatto che era pur sempre un uomo. I membri del pubblico chinando la testa hanno cominciato a meditare sulle sue parole. Avevano una profonda risonanza Kabbalisitica. Il discorso è stato seguito da un video tributo a Jackson, che è partito stranamente con ‘Thriller’ mostrando il volto di MJ, in decomposizione, risorto dai morti. Abbiamo poi sentito versi di Price che dicevano:

“Darkness falls across the land
The midnite hour is close at hand
Creatures crawl in search of blood
To terrorize yawls neighbourhood
And whosoever shall be found
Without the soul for getting down
Must stand and face the hounds of hell
And rot inside a corpses shell
The foulest stench is in the air
The funk of forty thousand years
And grizzy ghouls from every tomb
Are closing in to seal your doom
And though you fight to stay alive
Your body starts to shiver
For no mere mortal can resist
The evil of the thriller”

E’ stato giusto che una delle canzoni più famose di MJ fosse inclusa nel suo tributo, ma ciò sembra un modo piuttosto raccapricciante per avviare un omaggio postumo. Qualcuno, da qualche parte, ha fatto delle scelte strane, ma queste scelte sono congruenti con quello che poi si è potuto osservare durante la serata.

L’INIZIAZIONE DI TAYLOR SWIFT

Taylor Swift vinse il premio “miglior video femminile” e salì sul palco per fare i ringranziamenti. Ecco la scena: Kanye West salta fuori dal nulla, prendendole il microfono di mano, e informandola che Beyonce ha fatto “uno dei migliori video di tutti i tempi”. Questa scena ha causato molte polemiche e Kanye si è guadagnato il titolo di “testa di cazzo dell’anno”, più l’onore di essere chiamato “Jackass” dal Presidente degli Stati Uniti. Potrei shockare alcune persone dicendolo ma questo evento “imprevisto” è stato costruito a tavolino. Avete mai assistito ad uno spettacolo i cui protagonisti sembravano seguire un copione? Beh osservando queste scene è facile avere una sensazione del genere. Nessuna delle persone coinvolte (nemmeno Beyonce con la sua faccia da “Non posso credere che questo stia accadendo”) sono bravi attori. Inoltre, seguendo la carriera di Kanye dai suoi inizi si può riportate un fatto importante che lo riguarda: l’unica cosa di cui Kanye West si preoccupa, è Kanye West. Quindi, se avesse voluto criticare qualcuno per qualche motivo, sarebbe stato perchè LUI non aveva vinto. Non Beyonce.

Questa scena è in realtà l’iniziazione di Taylor Swift in quella che si può chiamare “Il Circolo degli Artisti Scelti”. L’allieva è umiliata davanti ai suoi coetanei e le viene detto che non è degna di essere sullo stesso palco calpestato da Beyoncè, la regina della cerimonia. Quasi tutti i gruppi, confraternite e bande utilizzano l’ iniziazione dei loro adepti per testare il carattere della recluta, la sua forza e il suo valore. L’attacco di Swift serviva a  rovinare il primissimo premio della carriera di Kanye e a ribadire che non lo meritava. Il rapper è noto per i suoi boicotaggi durante le premiazioni, fù quindi un candidato perfetto per rendere il tutto “inaspettato”.

TUTTI IN PREGHIERA

Jack Black esce dalle quinte vestito da metallaro sotto steroidi per promuovere un videogioco. A un certo punto chiede al pubblico di fare le corna con le mani e di pregare il “L’oscuro signore Satana”. Il tutto è frivolo e comico, ma non vedo nessun’ altra maniera di pregare Satana in uno show in prima serata  senza ottenere un camion di lamentele dai “genitori preoccupati”. La scena inizia in maniera semi-divertente, ma Jack Black conclude in tono più serio, dicendo: “Ti chiedo di concedere grande e continuo successo agli artisti in nomination”. L’ultima frase rivela una verità oscura, nel mondo dell’intrattenimento.

Il risultato di questa sequenza è questo: La platea mostra le corna, si prende poi per mano ed inizia a pregare. Questo pezzo di commedia pre-provato avrebbe potuto essere un qualcosa di insignificante in un altro show. Ma nel contesto del VMA, con le sue riproposizioni di molti rituali occulti, la scenetta assume complessivamente un significato rilevante e malvagio.

IL SACRIFICIO DI SANGUE

La performance della Lady Gaga è stata giudicata “brillante” da molti dei suoi fan. Se invece chiedete loro che cosa simboleggia, vi guardano con aria interrogativa. Ecco cosa ha detto la Gaga sulla sua performance durante una intervista su gagadaily.com

“Pensi che il tuo spettacolo al Wma sarà un momento indimenticabile per i tuoi fan?”
“Certamente. Ho questa filosofia nel fare le cose: non vi è motivo di fare qualcosa a meno che: non sia memorabile, cambi le cose, o che ispiri un movimento. Con le mie canzoni e le mie prestazioni, spero di dire qualcosa di molto profondo, sulla fama e sul suo PREZZO . “

“Qualcosa di profondo? Cosa? “
Lo vedrai!

“Che cosa hai intenzione di indossare? “
“Direi che la moda, nelle performance, è una rappresentazione dei martiri per la fama più stoici e memorabili della storia. E’ destinata ad essere un immagine iconica che rappresenta le persone. Penso che dopo aver visto la performance e magari averla studiata dopo averla vista su YouTube, vedrai i riferimenti e i simbolismi di cui sto parlando “.

Il “setting” della performance è molto simbolico. La Gaga si esibisce in un tempio o forse in una dimora aristocratica, completa di colonne, lampadari e quadri. I riti occulti, gli esperimenti sul controllo mentale e persino i sacrifici umani, vengono spesso tenuti in questo genere di location. Una caratteristica che non si può ignorare è la presenza di due massicci pilastri sotto un arco.

 

Sono inconfondibili simboli massonici, come raffigurato in questa litografia:

Questo ovvio riferimento alla massoneria sottolinea l’aspetto rituale della performance Gaga. I massoni sono noti per l’esecuzione di drammi rituali nelle loro logge; rievocazioni dal vivo di allegorie. La performance di Lady Gaga simboleggia la sua ascesa verso la fama e il sacrificio che ha dovuto compiere per avere successo.

Quando la Gaga, imbrattata di sangue, viene sollevata in aria, una luce misteriosa esce dallo spazio fra i pilastri e le danzatrici alzano le braccia in segno di lode. Molte religioni antiche eseguivano sacrifici rituali per compiacere gli dèi. I sacrifici di sangue venivano visti dagli stregoni come il modo migliore per raccogliere l’energia spirituale. La scena finale dello spettacolo puntualizza ancora di più la presenza di questa forza misteriosa.

Subito dopo la sua performance, la Gaga appare completamente vestita di rosso, compreso il volto. E ‘fondamentalmente un sacrificio di sangue che cammina e parla. Esso rappresenta le conseguenze della fama, la vita infernale che segue il sacrificio e il vendere l’anima per il successo nel settore della musica.

L’INIZIAZIONE MASSONICA DI PINK

Ad un massone verrebbe certamente in mente il suo rituale di iniziazione al primo grado vedendo la performance di Pink. Ecco una descrizione di Mark Stavish:

“Il candidato alla iniziazione è spogliato di tutti i beni materiali e vestito con un abito strano e particolare (…). Ciò include una benda e un pezzo di corda. “

Egli continua

“La benda usata rappresenta il segreto, l’oscurità, l’ignoranza e la fiducia. Il candidato è condotto nella sala della loggia per l’iniziazione, ma non è in grado di vedere cosa stia succedendo. Il cavo è legato alla cintola e alle braccia . “
-Mark Stavish, la Massoneria: rituali, simboli e storia della società segreta

Pink è bendata e legata con delle corde. Il suo costume espone il seno sinistro, come nel caso degli iniziati massonici. Invece di avere la gamba sinistra in vista, il costume Pink ha un motivo a diamante che ricorda molto i pavimenti delle logge massoniche.

La performance di Pink è stata un insieme di acrobazie da capogiro che hanno indubbiamente lasciato lei (e gli spettatori), totalmente disorientati. Questa è anche una caratteristica dell’iniziazione al primo grado nella massoneria:

“E ‘quindi bendato e una corda, sotto forma di cappio che viene passata intorno al collo. A questo punto il neofita sta entrando nella fase marginale, non può vedere, non sa neppure dove si trova, è stato confuso ed è vestito come una vittima per l’esecuzione. “
-J.S. La Fontaine, Initiation – Ritual Drama and secret knowledge across the world

La performance di Pink è un altro riferimento palese ai drammi rituali negli ordini occulti.

L’ACCETTAZIONE DI TAYLOR SWIFT NELL’ORDINE

Dopo l’umiliazione pubblica della Swift, Beyoncè, la regina della cerimonia, la chiama sul palco per farle avere “il suo momento”. La Swift appare da dietro le quinte (come se fosse in attesa), in un abito rosso che è sorprendentemente simile a quello di Beyonce. Si è notato che, al momento dell’abbraccio tra le due cantanti, una frase strana appare sullo schermo alle loro spalle: “RDFO IL 40 PRO DEL ATO”. Che probabilmente significa “Lilford Delta pro film”.

Il fatto che Taylor Swift sia stata chiamata sul palco rappresenta il fatto che  ora è stata accettata come pari da Beyonce ed è diventata una degli “eletti”. Anche gli abiti simili trasmettono questo senso di appartenenza a un nuovo gruppo. Lei ha “superato il test” – la prova dell’essere umiliata – e può ora raccogliere i frutti di essere una “insider”.

CONCLUSIONE

Le cerimonie di premiazione come il VMAs definiscono e cristallizzano la cultura pop di un’epoca. Il Vma consacra gli artisti scelti, lasciando gli altri nell’ombra dell’anonimato. Come sopra evidenziato, l’intero spettacolo è stato fortemente permeato di simbolismo occulto, soprattutto concentrandosi sull’aspetto dell’”iniziazione”. Perché MTV espone le giovani generazioni (che non sanno nulla di occultismo), a rituali del genere? C’è un effetto subliminale sul pubblico? Stiamo educando le nuove generazioni ad accettare questi simboli come parte della cultura popolare? Vi è sicuramente un secondo strato di interpretazione a molti dei prodotti di MTV. Per decodificare i simboli c’è da capire il funzionamento interno del settore dello spettacolo.

Fonte:http://neovitruvian.wordpress.com/2010/07/06/video-music-award-2009-il-mega-rituale-occulto/
« Last Edit: March 17, 2012, 06:30:27 AM by LunaCielo »



I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...

Offline applehead250609

  • *
  • Hoaxer
  • Posts: 2615
    • Show only replies by applehead250609

Re: Whitney Houston

  • on: February 13, 2012, 10:06:43 AM
Ciao!...

Celebrazione del loro sacrificio=

quando il controllo degli Illuminati perde vigore a causa delle ribellioni dei controllati, arriva la PUNIZIONE per la vittima che deve essere MONITO per tutti gli altri controllati, e occulta MINACCIA  per tutti coloro che hanno capito il simbolismo e vorrebbero lottare contro.

I "tributi" che arrivano per salutare l'artista "fatto morire" vengono stimolati dagli Illuminati che controllano le industrie cinematografiche ed appaiono veri e propri "riti" celebrativi NON per il talento individuale perduto, ma PER le loro oscure divinità perché hanno messo a tacere chi si stava rivelando pericoloso e non contribuiva più all'indottrinamento delle menti giovani che seguono la musica in generale ma soprattutto il rock-pop ecc.

Saremo bombardati da vecchie interviste, short film, apparizioni datate nel tempo, tutto servirà per aprire emotivamente il cuore e la mente di milioni di persone e sublimare ALTRI messaggi, non certo la RICERCA DELLA VERITA'
E' orribile, e c'è molto di più

 smiley_spider

Un abbraccio  bearhug

Ciao  :) !!!
Now I understand perfectly what that meant,thank you  :) .It's the same thing that it's happening with Whitney now unfortunately  :( .I really don't believe that we will ever know LA VERITA in Whitney death  :-\ .They will tell us what "we want " to hear as always  :x .
Molti baci per te e un abbraccio grande  bearhug  !!!!

Offline blankie

  • *
  • Registered users
  • Hoaxer
  • It's all for L.O.V.E.
  • Posts: 2350
    • Show only replies by blankie

Re: Whitney Houston

  • on: February 13, 2012, 03:16:58 PM
Grazie Luna per il tuo grande lavoro..... sei unica !!  bearhug

Per quello che riguarda Whitney  è un grande dolore la sua perdita. Vederla come era ultimamente era comunque un dolore , perchè se una persona che apparentemente ha tutto si riduce così, davvero deve avere un inferno dentro di se.  :cry:
Non trovo assolutamente consoni i paragoni con Michael poichè sono due storie completamente diverse: Michael mai ha abusato di droghe o alcolici, Michael aveva capito che meccanismo distruttivo è lo star system e per questo lavorava da tempo all'hoax.

Michael è vivo , lo sappiamo benissimo:non credo invece  che la morte di Whitney sia un hoax ma poi , in verità, l'unico hoax che mi interessa con il cuore e la mente è quello di Michael....Ma  ora inizierà l'altalena degli osanna dai soliti media che l'hanno massacrata in questi ultimi anni: questo è davvero orribile :?

Michael ha fatto la cosa pìù giusta nell'inventarsi il 25 giugno, almeno ha salvato se stesso da questo branco di incivili senza cuore( e mi sto trattenendo per non dire altro)e ha lanciato al riguardo messaggi che, spero, molti abbiano capito.  :geek:
Credo che anche lui stia soffrendo e spero che sapere che noi siamo qui, vicini a lui, lo aiuti e lo faccia stare meglio.

Io per Whitney avrò sempre una stima immensa perchè era una grande professionista, ci lascia una musica e una voce uniche al mondo. La stimo come donna perchè ha amato molto e per amore si è distrutta. E, non vuole essere demagogia, lo dico col cuore davvero: spero che ora lei sia tranquilla e serena come forse da molti anni non lo era più.  :cry: Se e dico se, poi anche lei ha finto la sua morte, sicuramente  ora starà comunque meglio e di questo non posso  altro che esserne felice.Altro non riesco a dire. So solo che leggerò il meno possibile su quello che tireranno fuori su di lei anche perchè Michael ci ha dato un grande insegnamento e fatto capire molte cose su cosa sarà il copione del seguito.

Vi voglio bene.  bearhug
Love you all.       bearhug
« Last Edit: February 13, 2012, 08:51:39 PM by blankie »
LOVE YOU MORE

Offline LunaCielo

  • *
  • Hoaxer
  • Posts: 393
  • I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...
    • Show only replies by LunaCielo

Re: Whitney Houston

  • on: February 15, 2012, 01:24:58 PM

Un abbraccio speciale a te Blankie!

Condivido tutto quel che hai espresso, e molto bene direi!
Anch'io, sinceramente, penso che Michael - oltre ad essere ben VIVO -, è inimitabile quanto a genio e talenti (perché non ne ha uno solo!) .
Il condizionamento gigantesco di certi poteri è comunque fortissimo e purtroppo la Houston ne è vittima come tanti altri personaggi, magari più inseriti senza problemi, mentre probabilmente - io penso -  oltre a tutto questo, l'influenza nefasta del suo ex marito deve averla lacerata e distrutta.
Quando si è letteralmente oppressi da forze negative che vogliono la distruzione di un essere umano, non è facile resistere.
A meno che non si tratti di omicidio intenzionale, non mi stupirebbe.
Era una grande artista, e forse non sapremo mai la vera verità su di lei.

Tu dici alla fine: "So solo che leggerò il meno possibile su quello che tireranno fuori su di lei anche perchè Michael ci ha dato un grande insegnamento e fatto capire molte cose su cosa sarà il copione del seguito."
Esattissimo! E' proprio questo il grande insegnamento di Michael!!!
 moonwalk_/




I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...

Offline blankie

  • *
  • Registered users
  • Hoaxer
  • It's all for L.O.V.E.
  • Posts: 2350
    • Show only replies by blankie

Re: Whitney Houston

  • on: February 15, 2012, 03:48:35 PM
 bearhug E' sempre bellisimo" sentirti " Luna. Mi fa felice averti incontrata,così  come son felice di avere incontrato tutti gli altri amici. La grande Hoax Family...e anche per questo ...Grazie Mike !!!!  bearhug  moonwalk_/  Un abbraccio !!
LOVE YOU MORE

Offline LunaCielo

  • *
  • Hoaxer
  • Posts: 393
  • I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...
    • Show only replies by LunaCielo

Re: Whitney Houston

  • on: March 17, 2012, 06:29:42 AM
 /cook/


http://neovitruvian.wordpress.com/2012/02/20/whitney-huston-e-il-mega-rituale-dei-grammy-awards-2012/


I Grammy Awards del 2012 hanno avuto luogo in un contesto orribile: sono seguiti alla morte improvvisa e misteriosa di Whitney Houston. The Show Must Go On … ma non senza una grande quantità di strani simboli ed eventi che rendono chiaro un semplice fatto: c’è un lato oscuro nel mondo dello spettacolo. Prenderemo in esame i fatti riguardanti la morte di Whitney Houston, gli elementi simbolici dei Grammy Awards 2012 (compresa la performance ritualistica di Nikki Minaj) e come la cerimonia fosse un altro rituale satanico

Qualche tempo fa ebbi la sensazione che l’agenda degli illuminati, nel 2012 avrebbe ricevuto una sostanziale accellerata. Avevo ragione: Nel giro di una settimana, la notte più importante dello sport (il Superbowl – vedere l’articolo a riguardo qui) e la notte più importante della musica (i Grammy) sono stati infusi con elementi rituali e guardati da milioni di telespettatori. Mentre lo spettacolo del SuperBowl è durato solo 13 minuti, il rituale che circonda il Grammy è durato per giorni e le sue conseguenze si fanno sentire ancora adesso dato che spuntano sempre nuovi strani particolari sulla morte di Whitney Houston.

In questo articolo vengono elencati diversi fatti ed eventi che hanno avuto luogo prima, durante e dopo i Grammy Awards che hanno un significato simbolico nel grande schema delle cose. Mentre alcuni dei fatti menzionati potrebbero essere il risultato di coincidenze, si accordano tutte in un unico classico caso di sincronicità. In altre parole, a volte delle apparenti coincidenze nascondono un modello comune negli eventi.

“Carl Jung descrisse la sincronicità come l’esperienza di due o più eventi che apparentemente non sono correlati, che si verifichino insieme per caso, venendo però percepiti correlati in maniera significativa. Gli eventi sincronici rivelano un disegno sottostante, un quadro concettuale che comprende, ma è più grande, di ognuno dei sistemi che mostrano sincronicità. Eventi concomitanti che prima sembravano essere una coincidenza, ma che poi si riveleranno casualmente correlati vengono definiti non coincidenti “.

Quando guardiamo i fatti e gli eventi che circondano la morte di Whitney Houston insieme agli elementi simbolici del Grammy Awards 2012, l’intero “evento” ha l’aspetto di un rituale occulto, con tanto di sacrificio di sangue, assieme addirittura alla celebrazione di una “ri -nascita “. Alcune delle cose descritte di seguito sono state pre-pianificate, mentre altre potrebbero forse essere solo strane coincidenze. Comunque, l’energia travolgente e quasi palpabile emanata da questa edizione dei Grammy ha fatto certamente allineare molte cose in modo “sincronico”. Guardiamo i fatti più significativi accaduti durante quel fatale week-end.

STRANI EVENTI CIRCONDANO LA MORTE DELLA HUSTON

Se vi siete letti altri articoli di questo sito, probabilmente avrete notato come le circostanze della morte della Huston somiglino sorprendentemente agli altri “sacrifici” di stars musicali. Resoconti di strani avvenimenti prima della morte, comportamento ambiguo delle forze dell’ordine, notizie contrastanti, vaghezza sulle cause della morte e, per finire, una preoccupante “risposta” da parte dell’industria musicale attraverso i Grammy. Il suo caso segue lo stesso modello di molte altre morti di celebrità accusate di aver fatto abuso di sostanze stupefacenti nonostante le molte notizie contrastanti. Come nel caso di queste altre celebrità , i media hanno quasi automaticamente lanciato una campagna raffigurante una Whitney Huston tossica e priva di speranze. Forse era un tossicodipendente, ma questa potrebbe essere solo la punta dell’iceberg … un sintomo della malattia vera che ha ucciso Whitney: il business della musica.

STRANI EVENTI

Come nei casi di Michael Jackson, Amy Winehouse, Heath Ledger, Brittany Murphy e molti altri, degli eventi bizzarri hanno preceduto e seguito la morte di Whitney Houston. Dopo aver esaminato tutti questi reconti, non si può fare a meno di chiedersi: la morte di Whitney è stato davvero un incidente o un sacrificio deliberato, progettato da delle “forze invisibili”? Mentre la maggior parte dei resoconti dei media inculcano nella testa delle persone il concetto “Whitney Houston = droga”, alcune fonti rivelano altri dettagli che potrebbero portare a teorie ben diverse. Ecco il resoconto di Roger Friedman su ciò che avvenne al Beverly Hilton l’11 febbraio:

La morte di Whitney: è accaduta il giorno prima ?

La cena dei Grammy di Clive Davis doveva procedere senza intoppi al piano di sotto nella sala da ballo, con 800 ospiti già presenti, Withney è rimasta per diverso tempo nella sua suite al quarto piano. Venne rimossa solo a fine festa, poco dopo la mezzanotte. Sarebbe stata trovata nella vasca da bagno priva di vita. C’erano però molte persone con lei alle 03:50 di pomeriggio quando ciò accadde, compresa la figlia Bobbi Kristina, suo fratello Gary, la cognata Pat Houston, e un altro attore in questa storia – un amico di “vita notturna” che le faceva da guida in giro per la città durante i suoi ultimi giorni, come se fosse stata interdetta.

Quello che non sapete è che intorno alle 11, i paramedici vennero chiamati di nuovo al quarto piano. Richiamo esteso alle forze di sicurezza e di polizia. Venne portata dentro l’hotel dall’entrata posteriore, una sedia a rotelle con tanto di restrizioni. Bobbi Kristina era “fuori di testa”, beh, stando ore con il cadavere della madre nella stanza accanto. È comprensibile. I paramedici pensarono che dovessero portarla in ospedale. La calma era però tornata. Per dieci minuti, però la sicurezza interna dell’hotel ripulì la lobby dell’hotel, mentre il concerto nella sala da ballo proseguiva indisturbato. Ero lì fuori in quel momento, ed è stata una delle cose più strane che abbia mai visto.

C’è poi la strana vicenda di una perdita verificatasi la sera prima nel gruppo di suite riservate a Whitney. Un uomo al terzo piano proprio sotto la suite della Houston ha subito una forte infiltrazione di acqua nel bagno alle 2:30 di mattina . Non era un semplice gocciolio. L’uomo ha chiamato quindi la sicurezza, ed è poi salito al quarto piano per vedere cosa stava succedendo.Mi giurò che fosse la vasca da bagno della Huston che straboccava di acqua . Afferma anche di aver visto un televisore con lo schermo a pezzi. Le mie fonti in albergo dicono che la fuga c’era ma non nella camera di Whitney “Loro [il suo gruppo] hanno un sacco di camere” continua la fonte dell’hotel. L’uomo da me intervistato, insiste sul fatto che li venne riferito che era la stanza di Whitney Houston. In ogni caso sembra che la stanza incriminata facesse parte del gruppo delle stanze della Huston.

Sembrano esserci parecchi misteri. Nessuno di loro sembra esser stato risolto da quei tabloid piagnucolosi. Conosco l’uomo che ha dovuto tirare fuori Whitney dalla vasca, ieri, effettuandole un massaggio cardiaco. Mi ha detto: “Era già morta. Non c’era niente che io potessi fare. “

Altre informazioni sulla morte di Whitney nel prossimo post. E credetemi, cari lettori, non è facile. Conoscevo Whitney Houston e la sua famiglia da oltre 25 anni. Era una bella ragazza con un grande cuore. Era piena di ottimismo. Sua madre è una delle più belle persone che abbia mai conosciuto. Coloro che hanno lavorato per e con lei le erano devote. Quando lo shock si trasforma in rabbia ci saranno un sacco di dita puntate.
- Fonte: Forbes

Io non sono un investigatore criminale e non riesco a risolvere tutti i misteri che circondano la morte di Whitney, ma il fatto che il suo corpo rimase lì per ore, mentre al piano di sotto c’era una festa pre-Grammy è un pò scostante. Perché non è stata semplicemente annullata? La presenza del cadavere di una leggendaria cantante nello stesso luogo della festa non è un motivo sufficiente per cancellarla? Forse ha suscitato qualche emozione perversa festeggiare sotto il corpo morto della Huston?

In un altro articolo, Roger Friedman sottolinea la presenza di uno strano “Hollywood Insider” costantemente appresso di Whitney Houston, lo stesso tipo che girovagava attorno a  Michael Jackson durante i suoi periodi “difficili”. Chi è questo ragazzo?

L’amico misterioso di Whitney Houston fu amico stretto di Michael Jackson

Ecco l’unica persona nella storia di Whitney Houston di cui non avete sentito parlare, e che è rimasta un mistero: un uomo olandese, di Amsterdam, che si fa chiamare Raffles van Exel. E’ noto – nei registri del tribunale, anche come Raffles Dawson e Raffles Benson. Era al quarto piano del Beverly Hilton Hotel in una delle suite della Houston quando morì. Apparve al piano di sotto nella hall poco dopo, con indosso occhiali da sole aviator, singhiozzando vistosamente.

Come al solito, aveva un entourage al suo seguito, tra cui Quinton Aaron, l’attore che interpretava il giocatore di football in “The Blind Side”. Raffles, in una delle sue tante conferenze stampe per Newswire, ha recentemente annunciato che sta producendo un film con Aaron. E’ solo una delle tante iniziative che annuncia regolarmente. Si possono trovare anche filmati dove intervista amici di Michael Jackson. Si presume che venda storie ai tabloid. Nei suoi tweet include regolarmente nomi di giornalisti dei tabloid, come Kevin Frazier di “The Insider”.

Nonostante lo shock per la morte di Whitney, Raffles era tornato di sotto alla festa di Clive Davis. Vestiva con un abbigliamento formale, aveva i biglietti di Whitney in mano, e doveva sedersi al suo tavolo. Appena dentro la sala da ballo venne confortato dalle celebrità a cui raccontò la sua storia – “Ho trovato Whitney”. Gayle King lo abbracciò. Quincy Jones ascoltò pazientemente la sua storia. Una guardia di sicurezza mi disse più tardi: “Beh, lui era lassù.” Venne visto insieme alla Houston per tutta la settimana prima della sua morte. Martedì scorso, quando la ex cantante uscì da un nightclub, con i capelli completamente arruffati, Raffles venne immortalato su una foto di TMZ. Le stava appresso con un abito celeste. Su Twitter, scrisse: “dovete smetterla di leggere quei blog stupidi… Whitney era in gran forma. Non c’era nulla di cui preoccuparsi, faceva solo dannatamente caldo in quel club “.

Ma chi è Raffles van Exel? E’ uno dei misteri di Hollywood. Lo conobbi nel 2005 durante il processo a Jackson che lo vedeva implicato in abusi su minori. In questo periodo Raffles venne spesso visto con il padre di Michael, Joseph Jackson. Nessuno sa veramente chi sia, ma è sempre dove c’è azione e celebrità. Su Internet afferma di possedere un certo numero di aziende tra cui la Raffles Entertainment. Venne anche citato in giudizio un paio di volte, una volta da un partner di una società chiamata Max Records Inc., e un’altra volta da una compagnia aerea privata di Los Angeles. Ho parlato con la compagnia aereo e hanno detto che non posso commentare perché la situazione è in corso. Ci sono un sacco di immagini di Raffles con celebrità. Potete vederlo con tutti, da Magic Johnson a Sandra Bullock.

Non è una sorpresa che Raffles fosse partecipe nella triste vicenda di Whitney Houston. Lo scorso ottobre, lui, Whitney e altri viaggiarono in North Carolina con la sorellastra di Whitney, Patricia Houston per andare al “Teen Summit”. Venne annunciato come uno degli eventi della Patricia Huston Foundation, un’organizzazione per la quale non vi è alcuna registrazione ufficiale 501 c3. Pat Houston, si sposò con il fratello di Whitney, Gary, che fu per anni manager di Whitney. (La fondazione per bambini di Whitney cessò le attività poco tempo fa). Possiede anche una ditta di spedizioni in North Carolina, e una società chiamata Marion P. Candles., con Whitney.

Domani provate a cercare Raffles al funerale della Huston. Ai vecchi tempi era solito indossare una giacca gialla piena di punti di domanda come l’enigmista. Sabato sera, alla festa pre Grammy, indossava uno smoking simile a quelli che indossava Micheal Jackson. Ora vive a West Hollywood, ma il suo domicilio ufficiale e dove è stato citato in giudizio, è Chicago. Non ha ancora risposto alle innumerevoli e-mail e messaggi telefonici che gli sono state mandati.
- Fonte: Forbes

Questo uomo fu determinante nel sacrificio di Whitney? Whitney non era più nelle grazie dell’elite dell’industria musicale? Stava diventando difficile da manipolare? Venne sacrificata in modo da introdurre il suo successore? Difficile a dirsi, Whitney però sembrò avere premonizioni sulla sua morte. Alcuni report la descrissero in uno stato “maniacale” e agitata, mentre altri affermano che Whitney riteneva di aver “i giorni contati”. Poco prima della sua morte, Whitney venne vista consegnare alla cantante Brandy un messaggio il cui contenuto rimane tutt’ora un mistero.

Che c’era scritto nella nota segreta a Brandy?

La cantante Brandy possiede uno degli ultimi messaggi scritti da Whitney Houston – ma non ha detto a nessuno quello che c’è scritto.

Il 9 febbraio a Los Angeles, la Houston si avvicinò alla giovane cantante mentre lei, la sua spalla Monica e il mentore Clive Davis stavano per farsi intervistare da E!

Un post su RyanSeacrest.com afferma che la Huston ha rovinato l’intervista, andando oltre si può leggere “Whitney sembrava un po’ maniacale, dopo aver parlato con Monica, consegnato una vistosa nota a Brandy e abbracciato Davis.”
Quando E! in seguito chiese direttamente a Brandy cosa vi fosse scitto sulla nota, rispose “Non dirò nulla di quello che c’è scritto per mie ragioni personali.” Aggiungendo “Whitney significava tutto per me … Lei è la ragione per cui io canto. “

Brandy e la Houston recitarono nel remake di Cenerentola di Rodgers e Hammerstein nel 1997. Brandy è anche la sorella maggiore della cantante Ray J, il quale è uscito più volte con la Huston in questi ultimi 2 anni. Ray J acquisì notorietà nel 2003 quando trapelò un suo video erotico con Kim Kardashian.

E! ha il video della Huston mentre consegna la nota a Brandy e di quest’ultima che non ne rivela il contenuto.
- Fonte: MSNBC

IL NUMERO 11

Quando si tratta di riti occulti, la numerologia assume un’importanza primordiale. Nel caso di Whitney Houston, il numero 11 è sicuramente un fattore importante. Nei circoli occulti delle élite, il numero 11 è un “numero maestro” (non può essere ridotto) e, poichè supera il numero 10 (il numero della perfezione) di 1, di solito è associato al cattivo presagio e alla magia nera. I cabalisti associano il numero 11 alla trasgressione della legge, alla ribellione, alla guerra, al peccato, alla stregoneria e al martirio.

Per questo motivo, l’elite occulta associa ai mega rituali che prevedono un sacrificio il numero 11. Un esempio di mega rituale? L’11 settembre – che coinvolse le Torri Gemelle. In America, quando si  “ricordano” i soldati della prima guerra mondiale che hanno sacrificato la loro vita per i loro governanti? nell’undicesima ora dell’undicesimo giorno dell’undicesimo mese – Il giorno dei veterani ovvero la giornata alla memoria.

Andando oltre la data della sua morte, un altro collegamento associa Whitney e la sua morte con Lady Gaga e i precendenti Grammy. Come alcuni sanno, Lady Gaga ebbe stretti legami con lo stilista Alexander McQueen, che utilizzava spesso il simbolismo occulto nei suoi lavori. McQueen è morto l’11 febbraio, 2010.

Durante i Grammy Awards del 2011, la Gaga affermò questo circa la sua canzone “Born This Way”:

“Ho bisogno di ringraziare Whitney Houston. Volevo ringraziarla, perché quando scrissi ‘Born This Way,’ immaginavo che la cantasse lei – perché non ero abbastanza sicura in me stessa da sentirmi una superstar. Così, Whitney, la scrissi immaginando che fossi tu a cantarla.”

“Born This Way” venne rilasciato l’11 febbraio, 2011. Esattamente un anno dopo, Whitney Houston muore. La Gaga (o i suoi handler) conoscevano qualcosa di cui noi non sappiamo nulla?

Gli abiti degli artisti che partecipano a manifestazioni quali i Grammy vengono selezionati e preparati con largo anticipo. A quanto pare, il tema mortuorio era già nella mente della Gaga (o del suo handler).

DICHIARAZIONI DEI VETERANI DEL SETTORE

Chi meglio degli artisti che hanno lavorato nel settore della musica per anni potrebbe fornirci dati rilevanti riguardo la morte di Whitney Houston? Ovviamente non sono depositari della verità ultima e potrebbero voler solo dare un senso a tutto ciò come il resto di noi, ma conoscono per esperienza personale le dinamiche del mondo dell’industria musicale.

Durante un’intervista a Good Morning America, una stella del settore, Celine Dion, senza mezzi termini ha accusato il mondo dello spettacolo di aver avuto una “influenza negativa” nei riguardi della morte di Whitney. Ha dichiarato inoltre di “aver paura” dello show business.

“È davvero peccato che la droga, le persone cattive o le influenze negative prendano il sopravvento. Le hanno rubato i sogni. Assieme al suo amore e al suo essere mamma. Quando si pensa ad Elvis Presley a Marilyn Monroe a Michael Jackson e a Amy Winehouse, si può anche riflettere sul loro abuso di droghe. Avviene a causa delle cattive influenze e dello stress? Cosa succede quando si ha tutto? Cosa succede quando si ha l’amore, il sostegno, la famiglia, un figlio? Si hanno responsabilità di madre ma poi succede qualcosa che ditrugge tutto. Ecco perchè non faccio parte dello show business.  Dobbiamo averne paura. Ho sempre detto che bisogna divertirsi e fare musica evitando di entrare nello show business, perché non si sa a cosa si va incontro.”
- Fonte: Vancouver Sun

Il fatto che Celine Dion eviti il mondo dello spettacolo le garantisce una relativa protezione dagli scandali?

Un’altra leggendaria diva, Chaka Khan, è stata ancora più diretta quando spiegò la vera causa della morte di Whitney. Durante un’intervista con Piers Morgan, ha dichiarato:

“Penso che tutti noi, come artisti, dato che siamo persone molto sensibili, e questa macchina costantemente puntata su di noi, la cosiddetta ‘industria della musica’, sia qualcosa di demoniaco. Si tratta di sacrificare la vita delle persone e delle loro essenze … avevo un manager, che una volta mi disse: ‘Sai, tu vali più denaro da morta che da viva.’

Voglio dire, ho pianto molto per lei nel corso degli anni. In un certo senso piangevo, perché sentivo che qualcosa sarebbe successo. “
- Fonte: Eonline

Chaka Khan esagera quanto utilizza i termini “demoniaco” e “sacrificio” per descrivere l’industria musicale? A giudicare dal simbolismo trovato ai Grammy Awards, ha probabilmente fatto centro.

IL MEGA RITUALE DEI GRAMMY AWARDS 2012

I Grammy Awards sono stati soprannominati “la più grande notte della musica” e, dal momento che l’industria musicale è governata da un’élite occulta, “la più grande notte della musica” riflette il codice e i modelli di questa élite. A causa della morte di Whitney Houston, l’edizione 2012 dei Grammy Awards è stata permeata da un aura magica quasi palpabile anche dagli schermi tv. Intenzionalmente o no, la morte di Whitney è legata con le cerimonie di premazioni e con il simbolismo che da esse traspariva.

La cerimonia è iniziata in un modo molto particolare, soprattutto considerato il contesto della morte di Whitney. Bruce Springsteen urlò verso la folla “Sei ancora viva?”, ha poi cantanto la canzone Take Care of Our Own, un mantra che si è poi ripetuto per tutta la serata. Beh, so che qualcuno certamente non è più in vita – la stessa persona che ha bazzicato nella testa degli spettatori sin dall’inizio dello spettacolo. Negli ultimi anni della sua vita, non stava proprio benissimo. Come possiamo vedere in questo articolo, credo che sia successo qualcosa di terribile a Whitney Houston che va ben oltre l’abuso di droghe. Era mentalmente, psicologicamente e spiritualmente scompensata. Era sotto l’influsso del controllo mentale o era il soggetto di una sorta di riti oscuri? Difficile da dire. Ma, con Springsteen che cantava We Take Care of Our Own come se fosse l’inno ufficiale del settore, non ho potuto fare a meno di pensare che Whitney non fosse probabilmente “una di loro”. La sua sostituta “approvata dal settore”, tuttavia, è “una di loro”.
Via il vecchio, dentro il nuovo?

Il magnate Clive Davis con Whitney Houston e Jennifer Hudson.

Un giorno prima della morte di Whitney, Clive Davis disse a Piers Morgan che Jennifer Hudson era “la prossima Whitney”. Mentre la Huston veniva costantemente umiliata mediaticamente, la Hudson stava preparandosi a diventare la prossima diva del settore. Dopo essere stata scoperta su American Idol, la carriera della Hudson è decollata … subito dopo i violenti omicidi della madre e del fratello nel 2008. La sua prima apparizione pubblica dopo l’evento traumatico la ha fatta cantando Star-Spangled Banner durante il XLIII Superbowl.

Ai Grammy Awards 2012, chi credi sia stato scelto per rendere omaggio all’artista deceduta cantando la sua più grande hit “I Will Always Love You”?

Nel suo omaggio alla Houston, la Hudson venne letteralmente messa “sotto i riflettori”, mentre una foto della Houston fluttuava sopra di lei.

Un altro artista del calibro di Whitney riemerse trionfante, quasi come una rinascita dopo un periodo di silenzio: Adele. Tuttavia, la cerimonia simbolica dei Grammy Awards 2012 non poteva essere completa se non attraverso un rituale con il reame spirituale. Di questo se ne occupò Nikki Minaj.
LA MESSA NERA
Nicki Minaj arriva ai Grammy con un abito rituale rosso, il colore del sacrificio e dell’iniziazione. Un riferimento al sacrificio di sangue di Whitney?
La cerimonia dei Grammy Awards sarà iniziata con una preghiera toccante in onore di Whitney Houston, ma si è conclusa con una vera e propria messa satanica Nero Dalla sua apparizione sul “red carpet” alla sua performance musicale, Nikki Minaj ha interpretato il ruolo di una donna posseduta da un demone di nome “Roman Zolanski”. I Grammy Awards 2012 sono stati scelti apparentemente per “esorcizzare” il demone di Nikki e presentarla al mondo con il suo nuovo alter-ego. Nei Grammy Awards dello scorso anno, anche Lady Gaga aveva mostrato un nuovo personaggio: una Gaga con le corna sulla fronte. In un’industria musicale permeata dal concetto di controllo mentale, gli alterego completamente separati dalla personalità originale sono la norma. Come discusso nell’articolo Origine e Tecniche del Controlo Mentale Monarch, l’obiettivo della programmazione Monarch è quello di creare nuovi personaggi all’interno di una vittima, attraverso violenti traumi e rituali spaventosi. I personaggi che vengono creati sono programmabili dai loro handlers e possono addirittura parlare con accenti diversi, come nel caso dell’altego della Minaj. Il coro della canzone di Roman Holiday sembra riferirsi al processo di controllo mentale:Take your medication, Roman
Take a short vacation, Roman
You’ll be okay
You need to know your station, Roman
Some alterations on your clothes and your brain
Take a little break, little break
From your silencing
There is so much you can take, you can take
I know how bad you need a Roman holidayGli schiavi del controllo mentale vengono imbottiti di farmaci, il loro cervello e il loro modo di apparire vengono modificati radicalmente dai loro handlers. Questo si ottiene costringendo la vittima a dissociarsi dalla realtà attraverso degli intensi traumi e attraverso il dolore.

L’alterego della Minaj  si chiama Roman Zolanski. Ha il suo accento strano ed è evidentemente il prodotto di rituali diabolici. Il nome di questo alter ego si ispira al regista Roman Polanski, che produsse ROSEMARY’S BABY, un film sulla nascita dell’Anti-Cristo (si veda l’articolo a riguardo qui). Polanski è famoso anche per essere stato accusato di stupro sotto sostanze stupefacenti, perversione, sodomia, azioni lascive e oscene su di un bambino di neppure 14 anni, nel 1977. Uno strano tipo a cui ispirarsi. Questo “omaggio” della Minaj tuttavia non dovrebbe riservare sorprese dato che il suddetto regista ha rivestito un ruolo di primo piano nell’industria dell’intrattenimento occulta.

La programmazione Monarch sfrutta l’immaginario satanico per traumatizzare la vittima. Nel caso della performance della Minaj, il suo alter ego è stato esorcizzato in una messa nera satanica – che è, in sostanza, una beffa e una profanazione di una convenzionale messa cristiana.
La Minaj inizia la sua performance legata in quella che sembra essere una chiesa cattolica. La forza che la possiede è apparentemente troppo poderosa per mantenerla bloccata, ad un tratto esplodono le vetrate ed è in quel momento che viene posseduta. La Minaj scende poi dalle scale ritrovandosi in una chiesa completamente cambiata, con delle spogliarelliste che si strusciano sulla faccia dei giovani preti che tentano di pregare.Poi, dopo che il coro si è fatto beffa dell’inno cristiano O Come All Ye Faithful, una figura papale entra e fa levitare la Minaj.
Un apparente messa cristiana trasformata in un fiero rituale di magia nera
In breve, la performance della Minaj è servita a presentare al mondo il suo nuovo alter-ego presente nel suo prossimo album. La sua performance ha chiarito che Roman Zolanski è niente meno che un demone creato con Minaj ed esorcizzatole attraverso un rituale di magia nera. Se la performance da sola è bastata per turbare molti spettatori, quando essa viene messa nel contesto della morte di Whitney Houston accaduta circa 24 ore prima (una cantante che non si vergognò mai della sua fede cristiana), il tutto assume una connotazione ancora più preoccupante. Gli antichi maghi attingevano il loro potere dai sacrifici di sangue per portare avanti i loro rituali di magia nera. Con la notizia della morte di Whitney ancora fresca nella mente di tutti, la Messa Nera che venne orgogliosamente presentata ai Grammy Awards 2012, poteva contare sulla energia di milioni di spettatori in tutto il mondo.
CONCLUDENDO
In questo articolo vengono presentati un gran numero di fatti e di simboli: tutti puntano verso la conclusione che la morte di Whitney Houston potrebbe essere stato un sacrificio di sangue e che i Grammy Awards 2012 contenevano elementi rituali al loro interno. Anche se tutti questi eventi non fossero stati deliberatamente pianificati da chi gestisce il settore, contribuiscono a fornirci un quadro inquietante dell’industria musicale.

Mentre la vita di Whitney Houston si stava spegnendo in circostanze alquanto bizzarre e con i media che la dipingevano come una tossica senza speranza, una nuova generazione di artisti  “Illuminati” venivano messi sotto i riflettori. Hanno volontariamente partecipato al rituale occulto in atto ai Grammy Awards e hanno interpretato la loro parte nella tragi-commedia del settore musicale, anche se ciò avrebbe significato perdere la loro essenza e la loro anima. Che cosa succede a coloro che non stanno alle regole del sistema o che si ribellano ad esso? Scompaiono dai riflettori e, talvolta, spariscono da questa terra in circostanze meno che dignitose. Perché, come il mantra dei Grammy Awards 2012 ci indica: L’elite si prende cura dei “suoi”. E di nessun altro.

 suspicious// moonwalk_/



I'm Alive, I'm Live, I'm A Lie...

Offline blankie

  • *
  • Registered users
  • Hoaxer
  • It's all for L.O.V.E.
  • Posts: 2350
    • Show only replies by blankie

Re: Whitney Houston

  • on: March 20, 2012, 05:00:58 PM
Grazie Luna !!! bearhug..Che bello sapere che comunque ci ritroviamo sempre qui !!! L.O.V.E. you !! bearhug michael-jackson/
LOVE YOU MORE

 

SimplePortal 2.3.6 © 2008-2014, SimplePortal